Cancro del polmone: cosa dovremmo sapere

il cancro del polmone è il tipo di cancro più frequente di cancro e la massima mortalità di tutti i tipi di cancro negli uomini (il secondo in donne). Nel nostro paese, circa 18.000 persone muoiono all’anno per questa malattia.

La causa principale di questo tipo di cancro è il consumo di tabacco, quindi il modo migliore per prevenirlo Abbandonare questa nociva abitudine di fumare.

Il cancro del polmone è ancora più frequente negli uomini, sebbene siano sempre più diagnosticati in donne a causa della crescente percentuale dei fumatori delle donne.

I sintomi del cancro del polmone sono silenziosi o molto non specifici, cioè, sono molto generali, e frequenti tra persone fumando che lo vedono come al solito: tosse, sensazione di mancanza di Aria quando si cammina, … questa è la causa principale che conduce a una diagnosi tardiva della malattia. Normalmente il principale segno di allarme è l’aspettativa con il sangue (emottysi) o il dolore al petto.

La diagnosi di questa malattia si basa principalmente sulla realizzazione di una clinica di storia adeguata e una radiografia del torace. Secondo i risultati, il medico ritenga già se è necessario eseguire un tac e / o una fibrobroncopycopycoscopia per prendere campioni.

All’orario corrente, c’è Nessuna prova di essere in grado di eseguire una diagnosi precoce della malattia, sebbene l’indagine continui a prendere provvedimenti per raggiungerlo come è già stato fatto in altri tipi di tumori (seno, colon, ecc.).

Il trattamento del cancro del polmone dipenderà dal tipo di cancro e dallo stadio in cui è al momento della diagnosi. Nel caso sia nelle fasi iniziali e se i pazienti del paziente lo consentono, verrà esercitata un intervento chirurgico, con o senza chemioterapia complementare. Nel caso in cui non si possano funzionare ci sono vari tipi di chemioterapia con o senza radioterapia.

quindi, e data la scarsa espressione clinica del cancro del polmone e l’aggressività ciò che si manifesta, il Paramount è abbandonare la causa che lo origina (abbandono dell’uso del tabacco) e consultare il suo pneumologo prima di qualsiasi sintomo di allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *