Complesso Lumbo-Pelvic – “Core” | Horacio Plaine

Il complesso lombopélvic, chiamato anche “core”, è stato descritto come una scatola formata dai muscoli addominali, da dietro dai paravertebrali e dai glutei, dal tetto del diaframma e del piano dalla muscolatura del pavimento pelvico e dell’anca, che agiscono sinergicamente per stabilizzare la colonna lombare.

La stabilità di questo complesso è raggiunta attraverso la capacità di controllare la posizione e i movimenti del tronco sul bacino , consentendo una produzione ottimale e trasferimento di movimenti e forze a segmenti distali. Può anche essere definito come la capacità del corpo per mantenere o recuperare una posizione relativa del tronco dopo un disturbo.

lombopélvic lo squilibrio è uno dei più grandi fattori da tenere in considerazione nel dolore lombare; i muscoli hanno un ruolo fondamentale nel bilanciare e stabilizzando la regione centrale del corpo.

Non ci sono singoli muscoli responsabili della fornitura Stabilità lombopropélvica, dal momento che il contributo relativo e l’importanza di ciascun gruppo muscolare o del muscolo cambia continuamente secondo l’attività.

La formazione dei muscoli principali ti aiuterà a rafforzare il tuo corpo dall’interno di fare così performance e la tua postura. Inoltre, una forte muscolatura nell’area centrale del tuo corpo ti servirà quando si impedisce le ferite muscolari e i sovraccarichi.

Avere un nucleo forte è essenziale per mantenere la postura dell’eretta e soprattutto per eseguire movimenti che richiedono un grande sforzo come sollevamento di carichi pesanti. Grazie ai muscoli principali la nostra colonna è supportata dall’interno di fornire una forza sufficiente per resistere ai nostri sforzi quotidiani.

Al contrario, una debole muscolatura principale è correlata a problemi di postura, stanchezza e dolore nella parte bassa della schiena (zona lombare).

Un programma di esercizio di base deve essere eseguito da fasi con progressione graduale.

Alcuni esercizi che possiamo eseguire per rafforzare il nucleo sono:

The Bridge: è soggetto a supportare il peso del corpo tra gli avambracci e le dita dei piedi e valuta principalmente i muscoli precedenti e successivi della base.

è essenziale che l’atleta mantenga il bacino in una posizione neutra e il corpo dritto. Se non l’atleta perde la posizione neutra di esso e cade in una posizione lordotiche con la rotazione anteriore del bacino. Se l’atleta manca della resistenza per mantenere questa posizione, allora lui o lei dovrebbe iniziare a sostenere il peso del corpo sulle ginocchia invece delle dita dei piedi, che riducono il braccio della leva. Gli atleti avanzati devono prendersi cura di questa carica con gli avambracci posizionati più cranialmente o con un peso sul retro.

Lumbo1

Lumbo2

Il ponte laterale: valuta principalmente i muscoli laterali del nucleo. Juker et al. Approvvolgono questo esercizio come il modo più efficace per valutare e formare addominali obliqui con una piccola attività dei Psoas iliac, determinati da test di miioelettrici. Come il Pone Bridge, l’atleta può iniziare a sostenere il peso del corpo tra le ginocchia e gli avambracci.

Gli atleti avanzati dovrebbero progredire fino al braccio superiore aggiungendo leggeri movimenti rotazionali mantenendo la posizione.

LUMBO3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *