Conosci il compost? Crea il tuo fertilizzante ecologico ed economico

Negli ultimi anni, i giardini urbani hanno proliferato e la tendenza è aumentata -Produzione e sostenibilità in tutte le case. Un modo per risparmiare nella coltivazione delle piante orticoli e ornamentali è quello di produrre il proprio fertilizzante o il “compost” a casa. Otterrai un raccolto ecologico ed economico. Vuoi sapere come? Ti diciamo cosa sia e cosa è costituito da.

Qual è il fertilizzante e perché è necessario per le piante?

L’abbonato è uno dei più importanti compiti di manutenzione che devono essere fatti per la cura dei nostri impianti, Nel giardino o nel giardino, ed è il compito principale che dovremo programmare per le prossime settimane, perché è fatto alla fine dell’inverno.

L’abbonato è quello di fornire sostanze nutritive al substrato in cui si sviluppano le radici delle nostre piante, già se si trova nella terra del giardino o nel substrato dei vasi. Nel caso di pentole o giardinaggio, questo contributo è essenziale, dal momento che il tempo, la Terra può avere un molte carenze minerali e ha bisogno di un arricchimento regolare.

Il fertilizzante può essere due tipi: fertilizzante minerale già Bonus organico.

  • Il fertilizzante minerale è presentato in palline o sotto forma di fertilizzante liquido e ha una base chimica, quindi non è raccomandata in frutteti ecologici.
  • Il fertilizzante organico deriva dalla decomposizione della materia organica. Sono, ad esempio, il letame del bestiame, il pacciame o il “compost”.

Il “compost” è, quindi, un abbonamento organico generato dalla fermentazione e dalla decomposizione di rifiuti solidi biodegradabili, che Sotto condizioni adeguate di temperatura e umidità, danno origine a un substrato sciolto e soffice ricco di materia organica. Ciò applicato alla terra delle piante porterà la sostanza organica fondamentale e necessaria per la crescita delle piante. Quindi, possiamo costruirci a sfruttare la spazzatura biodegradabile che stiamo generando nella nostra casa.

Pillar Weave Alonso, ingegnere tecnico agricolo e direttore di @ESPaciosvivos, è un esperto di giardini urbani e lo assicura “La tendenza è che ogni volta ci sono più persone del compost sulle loro terrazze e dei frutteti. Anche gli anziani anziani sulla terrazza hanno il loro composter, comprato, e da lì prendono gran parte del materiale per pagare le loro piante.”

Inoltre, “In alcuni giardini urbani comunitari, scommettono su” Compost “, poiché, oltre ad essere un processo ecologico, senza costi, è un processo educativo che serve a insegnare ai vicini come funziona, essere incoraggiato “, Aim Pilastro Weavela.

Come ottenere il nostro” Composte “?

Per rendere il nostro fertilizzante o compost abbiamo bisogno di un” composter “. Possiamo costruirci con legno pallet o il dobbiamo acquistare su grandi superfici o stabilimenti Dedicato al giardinaggio o ai frutteti.

I “Compositori” che possiamo trovare sul mercato possono avere diverse dimensioni e prezzi, da 40 euro a quasi 200 anni, a seconda della capacità e delle sue caratteristiche.

Compostera-jardin

Il “composter” realizzato con pallet è più adatto per grandi giardini o terrazze, poiché è necessario molto più spazio. Per fabbricare, abbiamo bisogno di almeno cinque pallet, uno per ciascun lato del “cubo”, non è necessario metterne uno alla base, anche se può essere messo se vuoi. Con la foto e lo schema successivo possiamo ottenere un idea di quanto sia semplice cavalcarlo. Devi solo tenere a mente che il pallet sul lato anteriore deve essere in grado di spostarsi per ottenere il compost dal basso. Puoi fare uno, due o tre fori, Doltanto una quantità di materia organica e compost vogliamo fabbricare.

Composter Palés

Quali rifiuti possiamo usare per Compostaggio?

  • Resto di potatura e fogli da giardino
  • rifiuti da cucina come gusci d’uovo (su pezzi), pelle di frutta e verdura, cibo resti …
  • Rifiuti da caffè o tè
  • Camino cenere
  • Ramos di fiori secchi

Invece, i resti di carne non devono essere utilizzati, come è Ci vuole molto da decomporre, senza resti di cibo grasso. S, mezzi di sigaro, legno dipinto con smalti, né materiale diverso da biodegradabile. Sebbene sia ovvio, i materiali inorganici come vetro, alluminio o carta di plastica devono essere introdotti.

Come farlo?

Dobbiamo alternare i livelli delle sostanze sopra indicate o substrato . Quindi devi rimuovere la miscela con un rastrello ogni tanto spesso e l’acqua è frequentemente. È molto importante mantenere il “composter” coperto e protetto dalla luce diretta del sole.Dai sei mesi otterremo il nostro compost, allentato e ricco di sostanze nutritive, ideale per pagare le piante.

Nelle foto seguenti, la prima fase del compostaggio è apprezzata, con i resti del cibo sul Superficie, e come, oltre alcuni mesi, otteniamo il fertilizzante ecologico o il compost.

Compostera-APAS

Il compostaggio è un processo ecologico, perché usiamo resti organici e economici, perché approfittiamo dei resti, che ci aiutano anche a ridurre il volume di spazzatura che generiamo.

Foto di @Sespaciosvivos e freewebs.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *