Iran (Italiano)

Iran

I cristiani musulmani sono i più vulnerabili alla persecuzione da parte del governo e delle loro comunità.

Come è La persecuzione in Iran?

Il governo iraniano considera la conversione dei musulmani nel cristianesimo come un tentativo da ovest per minare il regime islamico dell’Iran. I cristiani dello sfondo musulmana sono i più perseguitati, principalmente dal governo, ma anche dalle loro famiglie e dalla loro comunità. Le chiese clandestine spesso soffrono di raid, e i loro leader e i loro membri sono stati arrestati e condannati a lunghe frasi carcere per “crimini contro la sicurezza nazionale”.

Molti iraniani sono musulmani nominali e, quindi, alcuni nuovi convertiti trovano il accettazione delle loro famiglie. Tuttavia, i convertiti di famiglie molto severe affrontano una maggiore persecuzione nelle loro case.

I cristiani delle comunità armeni e assiri sono riconosciuti e protetti dallo stato, ma anche così, sono trattati come Secondali cittadini. Non sono autorizzati a condividere con altre persone sulla loro fede in Cristo o persino parlare in persiano durante i loro culti nelle chiese.

Cosa è cambiato durante quest’anno?

La persecuzione in Iran rimane estrema, con un piccolo aumento del numero di casi di violenza segnalati. Il Covid-19 ha colpito il paese duro e molti credenti sono prima del disperato bisogno di cibo e aiuto per. Inoltre, le misure da combattere il virus hanno ostacolato le comunicazioni tra i cristiani che sono stati visti nella necessità di esplorare, sempre più, comunione e discipli canali online.

Al fine di combattere la propagazione del Covid-19 nelle prigioni saturi, sono stati rilasciati molti prigionieri iraniani, compreso alcuni imprigionati dalla loro fede, sono stati rilasciati. Tuttavia, altri cristiani sono rimasti in carcere e l’imposizione di sanzioni ai credenti ha continuato.

Motori persecuzioni

Chi sono i più vulnerabili alla persecuzione?

I cristiani musulmani sono i cristiani più vulnerabili alla persecuzione da parte del governo e delle loro comunità.

Il controllo del governo è più alto nelle aree urbane, mentre le aree rurali sono meno monitorate. Tuttavia, l’anonimato delle aree urbane dà ai cristiani più libertà di organizzare riunioni e attività rispetto alle aree rurali, in cui il controllo sociale è maggiore.

Come fanno le donne soffrono di persecuzione?

Poiché il governo ha iniziato ad attaccare i membri delle chiese clandestine e non solo ai leader, la vulnerabilità delle donne cristiane sono aumentate davanti alla persecuzione delle autorità.

Le violazioni sono illegali, tuttavia, in modo che vi sia un’elaborazione criminale è necessario che la vittima contribuisca 4 occhiali oculari maschili e due femminili. In pratica, questo dà un’impunità totale a coloro che usano la violenza sessuale per perseguitare le donne cristiane.

Le donne che non vedono secondo il codice di abbigliamento obbligatorio in pubblico – un hijab e abbigliamento allentato che copre il corpo – può essere multato o condannato alla flagellazione. Le donne cristiane affrontano anche la discriminazione nel mercato del lavoro.

In che modo gli uomini soffrono di persecuzioni?

A differenza delle donne, gli uomini non erano considerati avere “sbagliato”, ma hanno intenzionalmente preso una cattiva decisione e quindi la punizione è più grave, avendo più probabilità di subire abuso fisico e tortura. I cristiani sono spesso imprigionati per lunghi periodi di tempo e condizioni terribili. Molti fuggono verso ovest, lasciando così la chiesa iraniana con pochi leader esperti e una sufficiente maturità.

Cosa rende le porte aperte per aiutare i cristiani dall’Iran?

Le porte aperte hanno sostenuto la Chiesa dell’Iran attraverso i collaboratori i cui ministeri hanno una presenza online e attraverso produzioni multimediali e advocacy dei diritti. Leader cristiani, donne, ex prigionieri, giovani, giovani, giovani e bambini sono di particolare attenzione.

Motivi di preghiera

  • prega per i credenti in isolamento. Molti cristiani non osano condividere la loro fede con nessuno o semplicemente non conoscere altri credenti. Dipendono completamente dalle risorse online per saperne di più su Dio.
  • prega per i cristiani che sono attualmente in carcere per la loro fede. Le condizioni delle prigioni in Iran sono pessime e la pandemia ha causato solo la situazione.
  • prega per coloro che difendono i diritti dei cristiani in Iran, sia all’interno che all’esterno del paese, in modo che vengano ascoltati e per Dio per proteggerli.

PREGHIERA DI IRAN

Signore, per favore console cristiani che sono stati imprigionati per la loro fede. Possono incontrarsi più da vicino e sentire la tua voce parlare con loro con forza. Benedici il lavoro di porte aperte a favore dell’Iran, e che il lavoro della difesa dei diritti porta frutta e incoraggia i credenti. Si prega di dare opportunità ai credenti iraniani a condividere con gli altri la buona notizia dell’amore di Cristo per loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *