Johannes Vermeer (Italiano)

Johannes Vermeer (31 ottobre 1632 – 15 dicembre 1675) Pittore barocco. È nato a Delft, in Olanda. Suo padre era un reijnier Janszoon, un lavoratore di seta, sebbene si dedisse anche a negoziare opere d’arte da alcuni artisti di talento della città, e sua madre Digna Baltus, la sua famiglia apparteneva alla Chiesa protestante. Al raggiungimento del giovane decise di sperimentare il mondo dell’arte, quindi ha partecipato al laboratorio del pittore Catel Fabritius come apprendista per 6 anni. Più tardi fu ammesso nell’anno 1653 nella Fratellanza di San Lucas come Master Painter, e ha anche guadagnato la sua vita come una marcia.

Nel momento la vita culturale e artistica era piena fiorente, questa volta è stato battezzato dagli storici come l’età dorata olandese. Vermeer era un pittore che ha effettuato le sue opere piuttosto che la sua stessa volontà; dalle commissioni per i clienti. Pertanto, il suo noto lavoro è ridotto. Sono conosciute circa 33 opere. D’altra parte, molti dei lavori sono stati persi o deteriorati. Si dice davvero che la vita di questo pittore fosse molto infelice e fino a poco successo. Sposò una donna cattolica chiamata Catherina Bolnes, la sua famiglia non ha mai concordato con questa unione e i quattro figli in cui erano morti in tenera età. Inoltre, la sua durata era breve.

Grazie alla sua relazione con Catherina e la sua ricca famiglia, Johannes potrebbe riguardare importanti personaggi della vita pubblica. Per questo motivo, nel 1672 fu chiamato ad L’Aia per effettuare la curata di una collezione di immagini vendute da un commerciante di Amsterdam al BrandenGurg Elector. In breve, la sua suocera lo ha costantemente risolto economicamente, ma i debiti non hanno mai smesso di travolgerlo. La sua produzione consisteva in interni domestici, questi erano caratterizzati da un sacco di luminosità.

I caratteri ritratti di solito svolgevano attività come la lettura, la scrittura, l’interpretazione di alcuni strumenti musicali o facendo un compito domestico. Uno dei suoi lavori rappresentativi era il latticino (1660) e una donna con brocca d’acqua (1663). In questi lavori, Vermeer riesce a utilizzare gli effetti della luce con sottigliezza e purezza, dando un’impressione di solidità e fermezza. Altro dei suoi lavori sono soldato e donna ridendo (1657) e giovane con cappello rosso (1667). Qualcosa di molto ammirevole dalle opere di questo olandese è stata la capacità di ritrarre la vita quotidiana della sua regione. Nei suoi dipinti rappresentavano tutte le classi sociali, l’atmosfera delle taverne, l’aristocrazia e la borghesia coltivata e raffinata.

nello spazio del dipinto individuato in modo intelligente gli oggetti con determinati scopi. Suffermi come esempio il dipinto la lezione musicale (1660) in cui il colore delle piastrelle e delle linee generano un modo chiaro per lo spettatore di concentrarsi sulla parte importante della situazione. Ha anche usato la luce per sostenere tale scopo. D’altra parte, possiamo menzionare che nelle sue creazioni abbondano i personaggi, c’è sempre uno o massimo tre.

Gustav Friedrich Waagen e théophile Thoré, quando conoscevano le sue opere che gli hanno dato un’elevata reputazione, è cresciuto fino al punto che era considerato uno dei più grandi pittori olandesi.

La sua fama è aumentata con la scoperta del suo lavoro intitolata la cena di Emaus, questo è stato scoperto dall’artista non riconosciuto Hans van Meergeren, dal momento che questo lavoro È stato segnato con il suo cognome. Il lavoro è stato acquistato dal Museo Rotterdam che lo ha acquisito per $ 270.000. Durante la guerra, la fama delle opere scoperte si è ampliata in tutta Europa. Queste opere arrivarono fino a Berlino quando il nazista Hermann Goering ha comprato un tessuto per $ 850.000. Dopo la guerra, il dipinto è stato rimandato in Olanda e Meergeren fu imprigionato per aver venduto un lavoro che non era la sua proprietà. Da lì, una controversia è nata la veridicità del dipinto.

La situazione politica del suo paese, i suoi debiti sono aumentati e il mantenimento dei suoi figli ha provocato una dura situazione economica, dover chiedere crediti. A causa della guerra franco-olandese avviata nel 1672, le vendite dei loro dipinti si sono fermati. La morte dei suoi suoceri era anche un duro colpo per la famiglia. La situazione era tale che sua moglie ha scritto una lettera per chiedere il perdono dei suoi debiti, nella lettera ha espresso che suo marito ha dovuto vendere dipinti durante la guerra ad un prezzo molto più basso del suo valore.

Alcune delle opere che ha svolto durante questo periodo era: donna che suona la chitarra (1672), l’arte della pittura (1673), la signora alla Vergine (1673), la donna che si siede suonare lo spinelet (1675), tra gli altri. Dopo questa creazione, la tua salute ha iniziato a peggiorare sempre di più. Alla fine del 1675, Vermeer è morto. Specificamente, il 15 dicembre 1675. Vermeer è stato sepolto nella famiglia Sepolcro del Kerk Oude a Delft. Quando tutti i debiti sono, sua moglie ha dovuto fornire i debiti e i suoi beni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *