Liberare, l’enigma della nuova musica italiana

Gonzalo Sánchez

roma, 23 maggio (EFE) .- Ha una legione di seguaci in Italia ma nessuno lo conosce. Liberare un fenomeno musicale grazie alle sue questioni elettroniche in napoletano ma soprattutto dal mistero della sua identità, nascosto sotto un cappuccio.

Liberare è lo pseudonimo di un enigma, un rapper che appare nei loro video o sul palco vestito di nero, con una giacca larga, un cappuccio e una balaclava, e persino insieme con diversi collaboratori nello stesso modo per rendere i curiosi.

Nulla è noto su di lui, sempre assediato Per speculazione e voci, anche se nel tuo profilo Tumblr ha rivelato alcuni dettagli della tua personalità: ama i “D10S” Maradona, rap, tatuaggi, grafite e porros.

La sua musica prende i temi del canzone tradizionale neomelodica, con storie di amore appassionate, ma ora impregnate da suoni elettronici, il costante uso dei filtri vocali e dialetto napolitano, mescolando il coro in inglese o spagnolo.

I suoi protagonisti sono ragazzi per strada e, co Sfondo, che sfacciato e vivente Napoli, il Golfo e il Vesuvio, i suoi edifici polverosi, le motocicli raccapriccianti e i suoi labirinti in cui vive il “Kitsch” con altari improvvisati consacrati a San Genaro.

Fino ad ora, il suo I successi sono stati allentati canzoni, ma la scorsa settimana è stata sorpresa con il lancio del suo primo album, come no, senza titolo e con una semplice copertura con una rosa bianca su sfondo nero, uno dei simboli più ricorrenti dell’artista.

Il lavoro, rivelato il 9 maggio, la data fetish del cappuccio, è composta da undici canzoni: sei pubblicati negli ultimi mesi e cinque inediti che, a sua volta, costituiscono un cortometraggio intitolato “Capri Redez- Vous” , impostato su quell’isola del Mediterraneo.

Attraverso cinque video clip, arrotolati magistralmente da Francesco Lettieri, è narrato la storia d’amore tra un giovane pescatore e un’attrice francese ai 1960 glamour Capri e le strade che entrano entrambi Tre D. Decalcomanie di vite parallele.

Dopo la sua pubblicazione, i nuovi temi hanno rapidamente predisposto sulle liste delle principali piattaforme digitali e tutti in Italia sono tornati a parlare di liberare.

Quest’estate Infatti Roma sarà “liberato” con un concerto che l’artista ha annunciato sui suoi social network per il 22 giugno e che i biglietti iniziano già a essere scarsi, anche se non ha ancora indicato il luogo in cui avrà luogo. Un altro marchio sconosciuto della casa.

Questo è stato anche l’anno scorso a Napoli, dove presentato a bordo di una barca insieme a due colleghi vestiti allo stesso modo per deliziare la sua orda di seguaci con un concerto nel lungomare.

Poiché questo fenomeno è sorto, hanno eseguito fiumi di inchiostro sulla loro vera identità, custodito con zelo, e molti sottolineano che potrebbe essere un progetto in varie mani in cui sarebbe stato coinvolto Rapper Livio Cori o un altro dei grandi talenti dell’attuale musica italiana, Calcutta.

Ma queste sono solo voci che, d’altra parte, hanno aumentato solo l’interesse che suscita, dal momento che l’anonimato è una ricetta per il successo e il L’artista ha già superato i confini del paese fino a cantare prima del Sónar di Barcellona la scorsa estate.

Ma liberare è, soprattutto, una specie di nuovo eroe per i giovani napolitani e, quindi, è stato acclamato dal sindaco, Luigi de Magistris, o dallo scrittore anti-fiamma Roberto Saviano.

Al momento ciò che è chiaro è che il con cappuccio è già aggiunto al Pantheon degli artisti anonimi della serata di Napoli, la città del successo di Elena Ferrante o della Pulcinella stesso. EFE

GSM / ESS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *