Lorotec (Ketolaco) 30 mg. C / 3 Ampoules (Italiano)

Forma farmaceutica e formulazione:

Ogni ml di soluzione iniettabile contiene:

ketorolaco tromethamine ……….. …………………. ……………… 30 mg

veicolo, c.b.p. 1 ml.

Ogni compressa contiene:

ketorolaco tromotamina …………………………. ……………………. 10 mg

Indicazioni terapeutiche: trattamento a breve termine di dolore da lieve a moderato in postegerativamente e nel trauma muscoloscheletrico; Dolore causato da colica nefritica.

Controindicazioni: Come altri FANS, il Trometamine del Ketorolaco è controindicato in pazienti con ulcera gastroduodenale attiva, recente emorragia digestiva o una storia di ulcera gastroduodenale o emorragia digestiva. È controindicato nei pazienti con insufficienza renale moderata o grave e pazienti a rischio di insufficienza renale mediante ipovolemia o disidratazione.

Ketorolaco tromeethamine è controindicato durante il parto. È controindicato nei pazienti con ipersensibilità dimostrata a Ketorolaco tromethamine o altri FANS, nonché in pazienti con sfondo di allergia acido acetilsalicilico o altri inibitori di sintesi di prostaglandina perché le reazioni anafilattiide gravi sono state descritte in questi pazienti.

Con il suo Effetto piastrinico antiagrandante, è controindicato come analgesico profilattico prima o durante l’intervento chirurgico, dato il rischio di emorragia. Inibisce la funzione piastrinica, che è controindicata in pazienti con emorragia cerebrovascolare possibile o confermata, pazienti sottoposti a operazioni con un rischio significativo di emorragia, pazienti con incompletoMostasi o in pazienti con un alto rischio di emorragia.

La soluzione iniettabile della tromotamina Ketorolaco è controindicata per l’amministrazione epidurale o intrathec, poiché contiene alcolici. Non somministrare nei bambini nella tonsultomia postoperatoria.

Restrizioni d’uso durante la gravidanza e l’allattamento:

Gravidanza:

Categoria di rischio C, nella categoria del terzo trimestre D: Gli studi sugli animali non hanno registrato effetti teratogeni, sebbene embboxico (distocu e consegna nel parto).

Non ci sono studi adatti e ben controllati nell’uomo. Uso cronico durante il 3 °. Quartiere, potrebbe teoricamente produrre la chiusura prematura del condotto arterioso del feto, inibendo la sintesi delle prostaglandine.

può anche produrre un effetto anti-apprendimento piastrinico, che potrebbe complicare o prolungare la emorragia materna.

Prima della consegna può ridurre e addirittura ignorare la contrazione uterina, ritardare la consegna e la gravidanza prolungata.

Allattamento al seno: la trometamina chetolaco viene escreta nel latte materno. A causa dei possibili effetti sul sistema cardiovascolare neonato, il suo utilizzo nelle madri in allattamento non è raccomandato.

Reazioni secondarie e avverse: i seguenti sono gli effetti avversi riportati nei diversi studi clinici eseguiti con la tromotamina di Ketorolaco.

Generale: aumento del peso, edema, astenia, myalgia, iponatremia, ipercaliamia, anafilassi, broncospasmo e ipotensione.

Emorragia gastrointestinale, rettala, criniera, nausea, ulcera peptica, dispepsia, diarrea , dolore gastrointestinale, flatulenza, stitichezza, disfunzione epatica, sensazione di pienezza, stomatite, vomito, gastrite e bruciatori, epatite, integrazione colestatica, insufficienza epatica, sindrome di lyell, sindrome di Stevens-johnson, dermatite esfoliativa.

Respiratory : asma e dispnea.

cardiovascolare: arrossire, pallore e ipertensione.

ematologico: viola.

Urogenitals: Polaquiuria, oliguria e ematuria, insufficienza renale, emolitico Sindrome uremico

Sensi speciali: alterazioni del gusto, vista anomalie, acufene.

dermatologico: prurito, orticaria, rash.

sistema nervoso centrale: sonnolenza, vertigini, sudorazione, mal di testa, bocca secca, nervosismo, parestesia , Depressione, euforia, difficoltà concentrandosi, insonnia e vertigini. Convulsioni, allucinazioni, ipercine, ipoacusia, meningite asettica, sintomatologia extrapiramidale.

In pazienti ipovolemici o con un volume circolante ridotto, è possibile causare un’insufficienza renale acuta, in modo che la somministrazione di Ketorolaco tromethamina dovrebbe essere attenta.

farmaco e altre interazioni:

Il probenecid riduce il debug della tromeetamina del Ketorolaco aumentando la concentrazione plasmatica e la sua vita media.

Furosemide riduce la sua risposta diuretica quando si somministra in concomitanza con la tromotamina del ketorolaco.

La somministrazione congiunta della tromotamina del ketorolaco e gli inibitori dell’ACE aumenta il rischio di danni ai reni.

Precauzioni in relazione alla carcinogenesi, alla mutagenesi, alla teratogenesi e agli effetti della fertilità:

Nessuna anomalia è stata segnalata in queste aree causata dalla somministrazione di questo farmaco.

Usa IM:

Dose iniziale: da 30 a 60 mg.

Dose successiva: da 10 a 30 mg ogni 4-6 ore.

Dose massima al giorno: 120 mg al giorno.

Bambini: per bambini oltre 3 anni una dose IV raccomandata o I.M. 0,75 mg / kg ogni 6 ore fino a una dose massima di 60 mg. Non deve superare 2 giorni Amministrazione parenterale.

È più consigliabile utilizzare il percorso endovenoso nei bambini (a causa del dolore). L’infusione endovenosa può essere dose di 0,17 mg / kg / h.

Uso IV:

Adulti:

Bolus: 30 mg somministrato in non meno di 15 secondi , dosi che possono essere ripetute dopo 30 minuti se non è stato raggiunto il sollievo dal dolore soddisfacente, seguito da 10 a 30 mg ogni 4 a 6 ore.

Infusione: 30 mg in bolo, somministrato in meno 15 secondi, seguito da un’infusione continua ad una velocità fino a 5 mg / ora.

Dose massima al giorno: 120 mg a Díal. Il trattamento non deve superare i 4 giorni.

Pazienti anziani e pazienti anziani con danni ai reni: si consiglia di utilizzare la dose inferiore dell’intervallo e non deve superare i 60 mg al giorno.

Manifestazioni e movimentazione di overdose o assunzione accidentale:

Con sovradosaggio del tromethamine del Ketoriolaco, i seguenti sintomi sono stati descritti: dolore addominale, nausea, vomito, iperventilazione, ulcera gastroduodenale, gastrite erosiva e disfunzione renale; Tutti sono scomparsi dopo aver rimosso il farmaco. La dialisi non appena permette di rimuovere la trometamina di Ketorolaco dal sangue.

Raccomandazioni sullo spazio di archiviazione:

Conservare a temperatura ambiente a non più di 30 ° C e in un luogo asciutto. Proteggiti dalla luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *