Malcolm X, Autobiografia (Italiano)

Negli anni ’60, decisivo per il movimento dei diritti civili, numerose voci di protesta e cambiamento sono aumentate sopra il rombo della storia e false promesse. Ma uno dei quali suonava con più urgenza e passione che il resto: Malcolm X, il leader musulmano, l’istigatore e l’anti-integrazione, qualificati in occasione come l’uomo più pericoloso in America, ha sfidato il mondo ad ascoltare e imparare la verità come lui io l’aveva sperimentato. Ha fondato l’organizzazione dell’unità afro-americana per inviare afroamericani da tutto il paese un messaggio stimolante di orgoglio, potere e autodeterminazione. Un messaggio duraturo, così rilevante oggi come allora.

In questa autobiografia già classica, originariamente pubblicata nel 1964, Malcolm X racconta la straordinaria storia della sua vita e l’effervescenza del movimento musulmano nero allo scrittore veterano e Giornalista Alex Haley, vincitore del premio Pulitzer per le sue radici del libro. In una collaborazione unica, attraverso oltre cinquanta interviste, Haley ascoltò e comprendeva il leader più controverso del suo tempo. Le sue pagine definiscono la lotta afro-americana per l’uguaglianza sociale ed economica all’interno della cultura americana, una battaglia per la sopravvivenza. Malcolm X offre un’affascinante prospettiva sulle bugie e le limitazioni del sogno americano, e sul razzismo di una società che nega i suoi cittadini non bianchi l’opportunità di sognare. La dichiarazione definitiva di un movimento e un uomo il cui lavoro non è mai finito, ma il cui messaggio è senza tempo.

Omaha, 1925 – New York, 1965

Nonostante la sua breve esistenza, “assassinata assassinata prima che lui voltò quaranta, Malcolm X ha subito numerosi e profondi cambiamenti durante la sua vita. Ha vissuto la sua infanzia in piena depressione, la sua adolescenza è passata nel ghetto di Roxbury (Massachusetts), e il suo trasferimento a Harlem dovrebbe diventare parte del mondo di Hampa. Lì è diventato un appartamenti coperti, ladri, il traffico di droga e il prexiente. Il prossimo passo era la prigione, in cui ha trascorso sette anni, durante il quale rifletteva sui problemi razziali, divorava quanti libri cadde tra le mani e avviarono i suoi contatti con Elijah Muhammad, un leader della nazione dell’Islam.

Ha lasciato la prigione trasformata in un uomo disposto a dedicare la sua vita interamente alla lotta per l’uguaglianza tra il bianco e nero in Nord America, sempre attraverso le sue convinzioni religiose e la sua fedeltà incondizionata a Elijah Muhammad. Tuttavia, avrebbe finito di distanziare se stesso come risultato dell’omicidio del presidente Kennedy. Da lì, Malcolm X diventerebbe il leader più carismatico degli afro-americani, facendo una filosofia e un modo per vedere i problemi razziali che contrastano dal suo radicalismo con l’approccio King Martin Luther. Prima di essere assassinati, ha avuto il tempo di lasciare le sue idee su questa autobiografia, per la cui stesura aveva la collaborazione inestimabile dello scrittore afro-americano Alex Haley.

Malcolm X era il primo criminale (recinto, ladro, droga Trafficker …) Prima di vedere la luce e dedicare la tua vita per combattere la discriminazione razziale dalla tua conversione all’Islam.

La vita di Malcom X può essere divisa in due parti: prima e dopo aver attraversato il carcere (tra il 1946 e 1952, accusato di possesso di braccia, furto e raidness); o Prigione come un’esperienza / trasformatore illuminante / riscatto. Dal re di Trapicheo al re dell’agitazione attraverso letture politiche compulsive e conversione all’Islam. De Malcolm Little (il suo nome originale) a Detroit Red (il suo nome di guerra come fuorilegge) finché non raggiunse Malcolm X.

La sua rabbia dell’agitatore in richiesta di libertà immediata nel suo paese, non era solo per i neri, ma per tutti.

  • Presentazione del gestore MS
  • alex haley epiologo e osssie davis
  • Traduzione di césar Guidini e Gemma morale
  • Editoriale: Captain Swing
  • ISBN: 978-84-943816-2 -1
  • 528 pagine
  • Dimensione: 14×22 cm
  • indietro: rustico con lembi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *