Rays La storia insolita di “The Man Affitto”

La probabilità che un fulmine sia in calo è 1 tra 3 milioni. Un “uomo di noleggio”, è caduto sette

testo da @margomez. Medico in fisica. Responsabile per l’area di meteorologia di @eltimempoes

Le tempeste sono un fenomeno che ha sempre attirato l’attenzione dell’essere umano dall’antichità. Sul nostro pianeta ci sono circa 40.000 al giorno e in ciascuna di loro migliaia di scosse elettriche sono generate. Si stima che in media possano cadere fino ad oggi circa 8-9 milioni di raggi, circa 100 al secondo. Ed è che una singola tempesta elettrica può accumulare più energia rispetto al contenuto nella pompa atomica.

Visto come questo, è piuttosto inquietante per contemplare la possibilità di lasciar perdere e sopravvivere per dirlo.

La probabilità che ciò avvenga sia 1 tra 3 milioni. Ma la statistica non era un buon alleato di Roy Sullivan, che ha subito l’impatto del fulmine in sette occasioni e anche senza gravi danni. Questa successione di disgrazie ha reso l’appellazione di “il fulmine umano”,

Questo è Roy Sullivan, L’uomo che detiene il record di essere stato raggiunto sette volte da un fulmine.

sette impatti, sette situazioni esterne

tra il 1942 e il 1977, Sullivan è stato raggiunto dai raggi A sette diversi momenti e luoghi, sopravvivendo a tutti loro e anche senza subire lesioni gravi. La sua storia viene raccolta nella spatola dei record.

Tutto è iniziato nell’aprile del 1942 quando Roy, Ranger. Dal parco naturale di Shenandoah In Virginia (Stati Uniti), era in cima a una torre di sorveglianza antincendio e che non aveva anche un fulmine. Quando la tempesta innescava, Roy fu picchiato da uno di quei raggi che sono entrati dalla gamba destra e uscì dal piede.

Nel luglio 1969 soffrei il secondo impatto mentre guidava il suo camion con il V Aperto Entana. E c’era la sentenza, perché se ci trovi in un veicolo, agisce come una gabbia di Faraday e isola l’impatto del fulmine che ci tenevano al sicuro. Invece, una corrente d’aria viene generata con la finestra aperta che viene sfruttata dal raggio per avere un impatto. In questo caso, se ha sofferto ustioni su sopracciglia, ciglia e capelli.

Un anno dopo, il terzo raggio causerebbe ferita alla sua spalla quando era nel patio della sua casa durante una tempesta.

Lavorazione di Ranger ha subito un altro impatto, nel 1972, e un anno dopo tornò a sperimentare la strana attrazione che sembrava avere con i raggi, guidando nuovamente la sua auto nel mezzo del parco nazionale. Gli ultimi due impatti si sono verificati nel 1976 quando era nella stessa zona e, nel 1977, quando stavo pescando.

Tuttavia, sembra che questa brutta fortuna non solo lo accompagnava, ma anche alla sua famiglia. Quando ero un bambino, suo padre ha sofferto la caduta di un raggio nell’Hoz, era solito Segar Grano nelle sue terre. Inoltre, sua moglie ha ricevuto un altro impatto quando tendeva i vestiti nel cortile della sua casa accanto a suo marito che, in tal caso, si è liberato del suo ottavo scarico.

La fine della vita di Roy non è così era meno tragico di lei stessa. Dopo essere immerso in una profonda depressione, si è suicidato nel 1983 con l’arma regolamentare portata come Ranger.

Cattiva fortuna o testa cattiva?

La professione Roy Sullivan è stata Ranger. Ha lavorato per decenni in un ambiente che lo ha esposto a rischio di raggi molto più grande del resto della popolazione, trascorrendo un sacco di tempo all’aperto, sorpreso dalle tempeste che si svilupparono rapidamente e forse senza prendere le precauzioni appropriate.

Anche così, non smette di essere eccezionale il gran numero di impatti che quest’uomo ha ricevuto nella sua vita. Qualcosa di insolito che lo ha fatto guadagnare un buco nel libro Guinness dei record.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *